Alta Formazione

Contributi a fondo perduto per le PMI lombarde

Cosa prevede il bando

Il bando mette a disposizione delle micro, piccole e medie imprese lombarde voucher a fondo perduto per l’acquisto di servizi di consulenza e per la partecipazione a missioni e a fiere internazionali all’estero.

Finalità dell’intervento

 Il presente bando, promosso da Regione Lombardia e dal Sistema Camerale, nell’ambito dell’Accordo di Programma per lo sviluppo economico e la competitività del sistema lombardo, è finalizzato a favorire i processi di internazionalizzazione delle micro, piccole e medie imprese lombarde (MPMI).

Ambiti di intervento ed entità del contributo

Il bando prevede l’erogazione di contributi a fondo perduto mediante l’assegnazione alle imprese di Voucher finalizzati all’acquisto, presso soggetti attuatori appositamente riconosciuti (Camere di Commercio, associazioni di categoria, consorzi e società consortili ecc.), di servizi a supporto dell’internazionalizzazione.

Sono previste tre misure per le quali è possibile presentare le domande:

  • Misura A – servizi di consulenza e supporto per l’internazionalizzazione
  • Misura B – partecipazione a missioni economiche all’estero in forma coordinata
  • Misura C – partecipazione a fiere internazionali all’estero, in forma individuale o in forma aggregata

Il valore del Voucher è variabile a seconda della tipologia e dell’area geografica di intervento,da un minimo di € 1.200 a un massimo di € 3.000.

I contributi sono concessi sulla base del regime di aiuti europeo “de minimis” (Regolamento UE n. 1407/2013).

Tale regime consente ad una impresa unica di ottenere aiuti “de minimis” a qualsiasi titolo complessivamente non superiori a € 200.000,00, oppure € 100.000 per il settore del trasporto merci per conto terzi, nell’arco di tre esercizi finanziari.

Per impresa unica si intende il complesso di imprese singole tra cui sussiste una relazione di controllo o collegamento, come definito dall’art. 2.2 del suddetto regolamento.

Dotazione finanziaria

Le risorse complessivamente stanziate ammontano a € 4.840.000 e sono ripartite lungo il corso dell’anno in tre finestre.

Soggetti beneficiari

I beneficiari sono le imprese lombarde che rientrano nella definizione di micro, piccola e media impresa (MPMI) secondo la normativa comunitaria in possesso dei seguenti requisiti:

  • avere sede legale e/o sede operativa attiva in una provincia lombarda ed essere iscritte al Registro Imprese della Camera di Commercio lombarda territorialmente competente;
  • non rientrare tra le imprese attive nei settori esclusi dall’art. 1 del Regolamento UE n. 1407/2013 (pesca e acquacoltura, produzione primaria di prodotti agricoli);
  • essere attive e in regola con il pagamento del Diritto Camerale Annuale;
  • avere assolto gli obblighi contributivi ed essere in regola con le normative sulle salute e sicurezza sul lavoro di cui alla Legge 626/94 e successive modificazioni e integrazioni;
  • non essere sottoposte a procedura concorsuale e non trovarsi in stato di fallimento, di liquidazione anche volontaria, di amministrazione controllata, di concordato preventivo o in qualsiasi altra situazione equivalente secondo la normativa vigente;
  • non aver ricevuto sulla stessa iniziativa altri contributi pubblici per le spese oggetto del finanziamento;
  • non trovarsi in nessuna delle altre situazioni ostative relative agli aiuti di stato dichiarati incompatibili dalla Commissione europea.

Presentazione delle domande

Le domande di Voucher devono essere presentate dalle imprese esclusivamente in forma elettronica tramite il sito web Finanziamenti On line – Accordo di Programma https://gefo.servizirl.it/adp/ attivo dal 5 marzo 2014, compilando la modulistica disponibile sul sito.

Le domande per i voucher A possono essere presentate dalle ore 10.00 del 5 marzo 2014 sino alle ore 12.00 del 30 gennaio 2015.

Le domande per i voucher B e C possono essere presentate dalle ore 10.00 del 5 marzo 2014 fino alle ore 12.00 del 30 gennaio 2015, con i seguenti limiti:

• dalle ore 10.00 del 5 marzo 2014 per le iniziative con data di inizio dal 1 febbraio 2014 e fino al 15 giugno 2014 (prima finestra);

• dalle ore 10,00 del 14 maggio 2014 per le iniziative con data di inizio dal 16 giugno 2014 e fino al 12 ottobre 2014 (seconda finestra);

• dalle ore 10,00 del 10 settembre 2014 e fino alle ore 12.00 del 30 gennaio 2015 per le iniziative con data di inizio dal 13 ottobre 2014 e fino al 30 gennaio 2015 (terza finestra).

Per informazioni:

Studio Melillo: tel. 335-7660876 (Dott. Claudio Melillo)

E-mail: internazionalizzazione@economiaediritto.it
PEC: claudio.melillo@pec.it

 

TIPOLOGIA: Agevolazioni
SCADENZA: Temporale
DATA DI PUBBLICAZIONE: 03-02-2014
DATA CHIUSURA: 30-01-2015
REFERENTE: FABIO LONGO

Allegati

Decreto n.573 del 30 gennaio 2014 Decreto n.573 del 30 gennaio 2014 – approvazione bando (75 KB) PDF
Decreto n.573 del 30 gennaio 2014 Allegato 1 Decreto n.573 – bando (446 KB) PDF
Dichiarazione De Minimis Impresa Unica Dichiarazione De Minimis Impresa Unica (664 KB) Excel Document
Impresa - Modulo delega firma 2014 Impresa – Modulo delega firma 2014 (663 KB) Word Document
Manuale presentazione domanda voucher 2014 Manuale presentazione domanda voucher 2014 (641 KB) PDF
Catalogo soggetti attuatori voucher A Catalogo soggetti attuatori voucher A (34 KB) Excel Document
Catalogo missioni voucher B Catalogo missioni voucher B (60 KB) Excel Document
Catalogo fiere aggregate voucher C1 Catalogo fiere aggregate voucher C1 (67 KB) Excel Document

Milano: 9 maggio 2014, 5 incontri formativi (gratuiti) dedicati all’internazionalizzazione delle PMI

Il 9 maggio 2014, alle ore 14,00 inizierà un percorso seminariale (gratuito per i Soci Ce.S.E.D.) sulla internazionalizzazione delle PMI articolato in 5 seminari nel corso dei quali, accanto ai temi previsti dai singoli programmi, verranno presentati in dettaglio anche i contenuti del bando sopra richiamato. Per l’occasione, saranno presenti i responsabili del soggetto attuatore (partner del Ce.S.E.D.) ai quali sarà possibile rivolgere tutte le domande necessarie per individuare la misura di finanziamento più idonea al proprio caso; sarà altresì possibile esporre le proprie esigenze per ottenere assistenza specialistica (a condizioni agevolate) da parte di professionisti specializzati sugli aspetti strategici, organizzativi, finanziari, contrattuali e fiscali dell’internazionalizzazione, con riferimento alle operazioni di commercio estero (acquisti e vendite di beni e servizi, anche tramite e-commerce) nonché alle più complesse operazioni di riorganizzazione societaria (trasferimento di residenza, acquisto di partecipazioni all’estero, joint venture, individuazione di potenziali investitori esteri, ecc.).

Di seguito il programma dettagliato dei Seminari di studio.

Corso n. 1) Strumenti operativi per l’internazionalizzazione delle PMI:

Durata: 20 ore (5 incontri)

Data di inizio: 9 maggio 2014 (registrazione ore 14,00)

Modalità di erogazione del corso: in aula e in modalità e-learning

Sede del corso (in aula): Milano

Docenti e relatori: Docenti e/o Ricercatori universitari, Consulenti aziendali, Tributaristi, Avvocati, Manager d’azienda, Funzionari dell’Amm.ne finanziaria

Costo: Euro 800,00 oltre IVA e oneri per l’intero corso (GRATUITO per i Soci Ce.S.E.D.); Euro 160,00 oltre IVA e oneri per il singolo Seminario (GRATUITO per i Soci Ce.S.E.D.)

Posti disponibili: 30

Pre-iscrizione (obbligatoria)internazionalizzazione@economiaediritto.it

Obiettivi del Corso:

Il Ciclo di Seminari in materia di “Internazionalizzazione delle Piccole e Medie Imprese (PMI)” è caratterizzato da un approccio tecnico-operativo e riguarda: le strategie di ingresso nei mercati esteri, i profili organizzativi dell’internazionalizzazione, i programmi di sostegno e finanziamento per le PMI intendano internazionalizzare, la gestione della variabile legale e di quella fiscale.

Il Seminario su “Come affrontare i mercati esteri” ha quale obiettivo quello di fornire ad imprese e professionisti gli strumenti strategici utili a sfruttare le opportunità offerte dall’internazionalizzazione.

Quello relativo a “Come gestire gli aspetti organizzativi” propone un’analisi delle funzioni e dei processi aziendali condotta nell’ottica della riorganizzazione del business quando questo assume un assetto transnazionale.

Il focus su “I programmi europei come percorso privilegiato” fornisce una panoramica completa degli strumenti finanziari e di finanziamento resi disponibili dalla Comunità Europea a vantaggio delle PMI.

L’appuntamento dal titolo “Come gestire gli aspetti legali e contrattuali” è dedicato all’esame delle normative e degli schemi contrattuali di maggior rilievo per un’internazionalizzazione consapevole ed efficace.

“Come gestire la variabile fiscale” è un Seminario diretto a fornire una serie di suggerimenti operativi per gestire la variabile fiscale in maniera consapevole, con l’obiettivo di ridurre i rischi fiscali e far fronte in maniera efficace a tutte le problematiche di fiscalità internazionale riguardanti le PMI, in un quadro normativo particolarmente complesso e mutevole.

Destinatari ideali di tale offerta formativa sono, oltre all’ampia platea di laureati e giovani professionisti, anche aspiranti manager o imprenditori che cercano nuove opportunità di affari e/o di specializzazione, per incrementare il proprio fatturato e/o inserirsi o ricollocarsi nel mercato del lavoro.

I relatori sono professionisti e studiosi con quotidiana esperienza degli argomenti affidati alla loro trattazione.

Coordinatore del Ciclo seminariale (nonché docente del modulo di Fiscalità Internazionale) è il Dott. Claudio Melillo.

Download PDF