Giurisprudenza Civile

Corte di Appello di Napoli, sez. III, sentenza 27 dicembre 2013, n. 4508

1499

Il decreto ingiuntivo non opposto, al pari di una sentenza, acquista efficacia di giudicato, tanto in ordine all’oggetto che ai soggetti del rapporto giuridico, impedendo che l’accertamento sotteso alla sua emissione possa essere nuovamente posto in discussione in altro successivo giudizio. L’efficacia di detto giudicato si estende agli accertamenti che costituiscono i necessari ed inscindibili antecedenti o presupposti logico-giuridici della pronunzia, ivi compresa la legge applicabile al rapporto contrattuale pendente inter partes.

Il riesame in un successivo giudizio della questione dell’applicabilità ad un rapporto contrattuale di durata degli interessi moratori ex D. Lgs. 231/2002 è precluso laddove gli accessori siano stati già accordati secondo tale modalità in favore di una delle parti a mezzo di decreto ingiuntivo passato in giudicato per mancata opposizione, emesso con riferimento a corrispettivi maturati in virtù del medesimo contratto.

Corte di Appello di Napoli, sentenza 27.12.2013 n. 4508

Download PDF