Diritto

Il contratto autonomo di garanzia: natura, clausola “a prima richiesta e senza eccezioni”, strumenti di tutela delle parti

Il contratto autonomo di garanzia: natura, clausola “a prima richiesta e senza eccezioni”, strumenti di tutela delle parti.

Questo contenuto é riservato ai soli iscritti. Se sei già registrato esegui l'accesso. I nuovi utenti possono registrarsi usando il form sottostante.

fonte: Contratto autonomo di garanzia
Nata a Catanzaro il 15.08.89 e ivi residente. Diplomata presso il liceo classico Galluppi di Catanzaro, consegue la laurea nel 2013 in Giurisprudenza presso l'università Magna Graecia di Catanzaro, con tesi in filosofia del diritto, dal titolo "L'emancipazione femminile tra diritto e letteratura", relatore Prof. Alberto Scerbo. Inizia a svolgere la pratica forense, a partire da ottobre 2013, tra Roma e Catanzaro nel settore del diritto civile, penale e amministrativo. Inizia una assidua collaborazione con uno studio legale impegnato nella cura del contenzioso penale. Viene selezionata, a partire da novembre 2014, per svolgere un tirocinio formativo di sei mesi, convenzionato con la Scuola di Specializzazione per le professioni legali, La Sapienza di Roma, presso la Procura Generale del Tribunale di Roma, Procuratore Dott. Marinaro, trattando le controversie sotto un’ottica requirente e partecipando alle indagini preliminari e alle udienze collegiali e monocratiche. Consegue a giugno 2015 il diploma della Scuola di Specializzazione per le professioni legali presso l'università La Sapienza di Roma. E' tuttora impegnata nella redazione di articoli giuridici con diverse riviste giuridiche telematiche. Possiede ottime competenze informatiche, un'ottima conoscenza della lingua inglese, attestata da idonea certificazione Cambridge e una buona conoscenza della lingua francese. Nutre uno spiccato interesse per la cultura di genere, vantando numerose partecipazioni a seminari tenuti in tutta Italia, sulla questione femminile e sulla lotta contro l'emancipazione della donna.