Economia

India: la Banca Centrale semplifica le norme per gli investimenti diretti esteri

(di Alessandro Fichera – Managing Director Octagona Group)

Importante novità per le aziende straniere presenti in India che hanno costituito società di diritto locale, a conferma della volontà del Governo Modi di rendere l’India sempre più appetibile agli occhi degli investitori internazionali e di rendere più semplici le modalità di investimento nel Paese asiatico.

Lo scorso 7 giugno, la Reserve Bank of India ha comunicato che introdurrà un unico modulo on-line, il Single Master Form, che andrà a sostituire il complicato e frammentato sistema di reporting attualmente in vigore relativo agli investimenti diretti esteri di tali imprese: si tratta di una decisione di grande utilità, volta a semplificare e razionalizzare le operazioni delle entità straniere presenti in India e ad integrare in un unico sistema le loro modalità di reporting.

A tale proposito, la Reserve Bank of India ha fatto presente che vi sarà tempo dal 28 giugno fino al 12 luglio 2018 per la compilazione di tale modulo: le aziende che non ottempereranno a quanto richiesto dalla Banca Centrale locale, non potranno più ricevere investimenti in quanto considerate non conformi rispetto a quanto predisposto dalla legge indiana.

Il mercato indiano, in quanto altamente complesso, merita approfondimenti dettagliati e, prima di avviare un processo di internazionalizzazione, è opportuno conoscerlo, studiarlo ed analizzarlo.

NESSUN COMMENTO

Lascia un Commento