Direttore Scientifico: Claudio Melillo - Direttore Responsabile: Serena Giglio - Coordinatore: Pierpaolo Grignani - Responsabile di Redazione: Marco Schiariti
Tags Articoli taggati con "codice penale polacco"

codice penale polacco

(di Justyna Żylińska) [i]

Traduzione dalla lingua polacca Jolanta Grebowiec-Baffoni

La protezione penale e giuridica dei documenti nel contesto di reato del falso intellettuale (articolo 271 c.p.)

I. Le questioni relative ai documenti possono essere analizzate tenendo conto di varie problematiche. In primo luogo, dal punto di vista della definizione del contenuto e della sostanza del documento, delle funzioni che esso compie nella società, nonché della possibilità delle sue distorsioni e della sua introduzione nelle transazioni legali in modo non autorizzato. La legge penale tratta principalmente la protezione dell’autenticità del documento come base per l’equità delle operazioni legali. Le scienze giuridiche connesse con i procedimenti penali e civili dedicano molta più attenzione al documento, tenendo anche conto della sua funzione probatoria nella determinazione della legge esistente, del rapporto giuridico o delle circostanze aventi il significato giuridico. Infine, stabilire se il documento è vero o falso, la sua distruzione, la trasformazione o l’accettazione della sua conformità con l’originale, è il dominio delle scienze forensi[ii].

di Anna Plonska* (Traduzione dalla lingua polacca di Jolanta Grębowiec Baffoni)

La contraffazione dei documenti è indubbiamente un fenomeno ad alta nocività sociale, poiché contribuisce allo sviluppo della cosiddetta “zona grigia”, alla riduzione della sicurezza della circolazione della ricchezza e alla proliferazione di numerosi tipi di reati, sia economici che non[i]. Bisogna poi considerare la cosiddetta “cifra oscura” dei reati che, similmente a quanto accade per altri tipi di delitto, assume rilievo anche per il reato di falso materiale[ii].

%d bloggers like this:
Skip to toolbar